Primavera Fidentina

"Il gruppo civico al servizio della gente …"

La Casa della Salute di Fidenza può attendere

| 0 commenti

Nel  corso del Consiglio comunale del 18 febbraio scorso si è tornati a parlare della Casa della Salute di Fidenza.  Lo si è fatto perché Francesca Gambarini (FI) ha presentato un’interrogazione ad hoc.

Nella nostra Provincia sono previste 26 Case della Salute. Al momento attuale nel nostro Distretto di Fidenza ne sono state inaugurate solo tre: Busseto, Polesine e San Secondo.

All’inizio del 2014 l’Assessore ai Servizi sociali  Marilena Pinazzini aveva presentato il progetto di costruirla in un’ala dell’ex Ospedale di Via Borghesi ma l’ha  subito ritirata per l’opposizione dell’allora capogruppo del Pd e non l’ha più ripresentata. Evidentemente non c’era molta convinzione di farla perché è normale che l’opposizione contesti ma se si crede al progetto lo si porta avanti comunque.

La Gambarini ha chiesto di conoscere se corrisponde al vero che l’iter è sospeso e per quali motivi.

La risposta del Sindaco è stata piuttosto vaga: non si aspetteranno 5 anni per costruirla, non si butterà via il lavoro fatto dalla precedente amministrazione ma per adesso è ancora tutto in alto mare.

Noi riproponiamo quello che avevamo proposto in campagna elettorale: perché non pensare di collocarla in una delle due torri che anziché rappresentare il monumento allo scempio edilizio potrebbe trasformarsi nel palazzo dei servizi? La zona è centrale, servita dai mezzi di comunicazione, vicina a parcheggi

L’impressione che, comunque, abbiamo è che non se ne farà niente per un bel po’ di tempo perché di fatto non interessa a nessuno in quanto a Fidenza c’è una realtà rappresentata dall’Ospedale di Vaio dove i servizi sono comunque garantiti.

Lascia un commento

I campi obbligatori sono contrassegnati con *.