Primavera Fidentina

"Il gruppo civico al servizio della gente …"

La mozione contro il “bullismo digitale” e la violenza sul web è passata con solo i voti della maggioranza

| 0 commenti

Le offese, le minacce,  pubblicate sul web non ci  piacciono, sono indici di un clima orrendo.  Quello che succede a Fidenza  non è molto diverso da quello che succede nel resto del paese.

Grande responsabilità ce l’ha soprattutto la politica che usa toni troppe volte sopra le righe offendendo e denigrando l’avversario, mancandogli spesso di rispetto.

Anche in televisione e sui media si  usa un linguaggio esagerato ed esasperato che avvelena il clima e che induce alla violenza.  Riteniamo che questo sia molto grave soprattutto per il pessimo esempio che diamo ai giovani che troppe volte sono vittime di bullismo. E’ chiaro che la a politica dovrebbe fermarsi un attimo e darsi un codice di comportamento

Le diversità di opinione in un dibattito dovrebbero rappresentare una ricchezza al dialogo mentre ora suscitano reazioni fuori misura, più da stadio che da confronto politico.

I recenti commenti scritti via web in occasione della visita a Fidenza hanno confermato un andazzo che conoscevamo già e che in quella occasione si è fatto più forte.

Nel corso del Consiglio comunale il capogruppo del Pd Marco Gallicani ha presentato un’interrogazione poi trasformata in mozione.

Sarebbe stato bello che su un tema così importante si fossero superati gli steccati politici e si fosse trovato un accordo unanime. Peccato,  si è persa un’occasione. La  mozione è passata solo con i voti della maggioranza.

                                                                  Giovanna Galli

 

Lascia un commento

I campi obbligatori sono contrassegnati con *.