Primavera Fidentina

"Il gruppo civico al servizio della gente …"

Problemi in vista per Massari: Alessia Gruzza non ci sta e si dimette

| 0 commenti

Abbiamo appreso che stamattina Alessia Gruzza, vicesindaco e  assessore alla cultura ha rassegnato le dimissioni. Ufficialmente per motivi personali.

Non sapendo le cose speriamo non sia niente di grave.  Rispettiamo la sua privacy e auspichiamo che venga fatta presto chiarezza.

Vogliamo credere ai soliti bene informati che parlano di crisi politica.

Non facciamo fatica a immaginare che Alessia abbia diverse ragioni per trovarsi in disaccordo con questa amministrazione. Nella campagna elettorale per le primarie in casa Pd la sua posizione era nettamente diversa da quella di Massari and company. Hanno espresso due visioni della città antitetiche.

I tanti che sono andati a votare per lei  erano assolutamente convinti di esprimere un voto al Pd ma in completo disaccordo con Massari.

Io non ho partecipato alle primarie e mi sento molto serena nel giudizio.

Quando Alessia ha accettato di andare in Giunta con questa  amministrazione ci siamo tutti stupiti. Lei avrebbe fatto il vicesindaco ma si è capito subito che il suo era un posto di nicchia, lontana dai punti di comando. Incarico istituzionale importante ma irrilevante sotto molti punti di vista.

In questa Giunta l’impressione che si è avuta è che lei si fosse un po’ ritagliata un angolino suo (cultura e teatro) ma distante dalle altre scelte e soprattutto lontana dall’esposizione mediatica del sindaco e di alcuni assessori.

La stessa cosa si può dire per altre figure che sembrano più subire una posizione dominante anziché esprimere una diversità di veduta.

Noi speriamo che questo evento aiuti l’attuale amministrazione a fare chiarezza.

E’ chiaro che Massari non può pensare di fare a meno di questa componente perché deve ricordarsi che senza questi voti non avrebbe vinto.

Pensiamo che il momento sia molto delicato e pur non avendo intenzione di cavalcare questa situazione riteniamo che sia chiaro che i  nodi vengono al pettine.

Massari va avanti coi suoi sodali, persegue le proprie idee ma non ama confrontarsi con i cittadini. Lo dimostra continuamente: dichiarazioni sulla stampa, commenti su Facebook, battute più o meno simpatiche ma sfugge davanti ai problemi.

Occorre cambiare registro e auspichiamo che queste dimissioni cambino qualcosa.

                                                  Giovanna Galli

Lascia un commento

I campi obbligatori sono contrassegnati con *.