Primavera Fidentina

"Il gruppo civico al servizio della gente …"

Dall’Associazione Terzo Tempo ci arriva un grande inno alla vita e all’amicizia

| 0 commenti

Il volontariato è una risorsa importantissima, rappresenta  il cuore della nostra città e nel nostro progetto di rivitalizzazione del nostro centro storico abbiamo deciso di lasciare uno spazio del sito in cui ospitare  le associazioni del nostro territorio.

Ogni mese ne incontreremo una e la presenteremo ai nostri lettori.

Noi riteniamo che in questo periodo ci sia molto bisogno di conoscere esempi positivi, di persone che hanno deciso di mettersi in gioco offrendo generosamente alla collettività il proprio tempo e le proprie energie.

Iniziamo oggi questo percorso con l’ intervista che abbiamo fatto a Lorenzo e Daria dell’Associazione Terzo Tempo.

Premetto dicendo che incontrare questa coppia è stato per me un momento molto toccante. Conoscevo Daria, per la sua iperattività ma sinceramente sono stata colpita da Lorenzo. E’ un uomo davvero eccezionale: intelligente, attento, di poche parole  ma simpatico e ironico. Amato come pochi è circondato dall’  affetto di tutta la sua famiglia e di tanti amici.  Ha una moglie straordinaria che riesce a coinvolgerlo in tutto e due figli che lo adorano e che se lo contendono con amore.

E’ nato a Fidenza nel 1974, è sposato con Daria con la quale ha avuto due dolcissimi figli: Pietro ed Emma.

La grande passione di Lorenzo era il rugby e proprio nel corso di una partita durante una mischia ha subito un grave infortunio che lo ha reso tetraplegico. Da questo vero e proprio tsunami che ha sconvolto la sua vita gli amici si sono sentiti coinvolti e per aiutare lui e la sua  famiglia hanno deciso di creare un’Associazione che hanno chiamato “Terzo Tempo per Lorenzo”.

Nome certamente non scelto a caso in quanto richiama alla mente il momento che si vive nel rugby quando alla fine di ogni partita i giocatori che sul campo si sono fronteggiati con durezza con le rispettive tifoserie si ritrovano tutti insieme a tavola con amicizia e sportività.

Anche oggi Lorenzo ha una grande  passione per il rugby e sul suo account di Facebook ha scritto “”Il rugby e` una voce del verbo dare. A ogni allenamento, a ogni partita, a ogni placcaggio, a ogni sostegno, dai un po` di te stesso. Prima o poi qualcosa ti tornerà indietro.”

Un’altra sua grande passione è la corsa delle slot car sulle piste elettriche. Lorenzo ha partecipato a molte gare vincendone diverse.

L’Associazione si prefigge di sensibilizzare le istituzioni e i cittadini verso le tematiche dello sport come momento aggregativo e con attenzione alla prevenzione degli infortuni.

Attualmente oltre al sostegno morale ed economico di Lorenzo e della sua famiglia l’Associazione è impegnata per sensibilizzare sulla disabilità e opera  per aiutare persone che vivono in queste condizioni.

Il gruppo è molto attivo e ha realizzato molte iniziative. Sarebbe impossibile elencarle tutte. Ne cito alcune: la dotazione di uno spirometro portatile e di una pompa a siringa per la pediatria di Vaio,  l’acquisto di libri  alla libreria Giunti per le casa famiglia di Fidenza e dintorni, il finanziamento di un ciclo di terapie fisiatriche per i malati di Parkinson curato dalla Fisioterapia del Distretto di Vaio  e in  questo periodo è in corso d’opera la donazione di due pompe a siringa per dosare i farmaci per il reparto di Medicina d’urgenza.

I soci sono presenti in molte  manifestazioni attraverso bancarelle in cui mettono in vendita vari gadget (magliette, cappellini, …) dell’associazione.

Un grosso impegno per loro è rappresentato dall’organizzazione degli “Sfidabili” – una sorta di paraolimpiadi locali che quest’anno è arrivata alla quinta edizione.

“Sabato 19 maggio, a partire dalle 14.30, il Palasport “Luigi Pratizzoli” di Fidenza si animerà: associazioni sportive di atleti disabili daranno vita ad esibizioni e competizioni di vario genere (basket, tiro a segno, slot cars, tiro con l’arco, handbike, danza…). Quest’anno il momento centrale della manifestazione sarà la presentazione e premiazione dei giochi ideati dalle scuole che hanno partecipato al concorso “Tuttingioco”.

Ci sarà inoltre, come ormai tradizione, lo spazio per le sfide: ognuno avrà la possibilità di cimentarsi personalmente nei vari sport, sperimentandoli “nei panni” di un disabile, scoprendo le difficoltà, ma anche le potenzialità competitive che riservano.

Durante le manifestazioni sportive e nel corso della serata si svolgerà anche il nostro terzo tempo, quello della convivialità e della festa, con esibizioni di gruppi musicali e cibo per tutti.”

Ammirevole è l’impegno di Lorenzo e Daria che incontrano classi scolastiche e associazioni a cui portano la loro testimonianza.

I soci che definirei piuttosto amici li accompagnano ovunque in tutte le manifestazioni sportive ed eventi  musicali rendendo più che mai vero il motto del gruppo  “nulla è vietato a chi vive in grande”.

L’Associazione è una associazione benefica no profit, senza fini di lucro. Il suo Presidente è Mirko Loreni e la vice presidente è Silvia Bontempi. I soci iscritti sono un centinaio ma quelli che più si impegnano sono circa una ventina.

In questi giorni è partita la campagna di tesseramento che durerà fino all’estate. La tessera costa solo dieci euro.

L’Associazione ha sede presso l’abitazione di Lorenzo in Via Bologna n. 4. Il suo indirizzo di posta elettronica è fally74@gmail.com.

Chiunque desideri mandare un contributo può farlo tramite bonifico bancario  intestato a

IBAN IT19L0538765730000001948752

Giovanna Galli

Primavera Fidentina

Lascia un commento

I campi obbligatori sono contrassegnati con *.